Un piano per mantenere sicurezza e benessere della popolazione durante il reset finanziario

worldinhand

Questo è un piano straordinario che il mio agente segreto “Cobra” mi ha chiesto di mettere insieme per www.prepareforchange.net.
Originariamente esso era inteso come specifico per me dato che sono nell’industria, ma ne ho allargato la portata per renderlo generale; la mia speranza è che altri siano così propensi da apportare le proprie variazioni, a prescindere da dove vivono e dalle loro condizioni personali.
Lo scopo primario di questo documento è quello di cercare di lavorare all’interno delle esistenti strutture di potere societarie per creare un modo di comunicare velocemente atraverso città, stati, regioni e anche nazioni così da poter affrontare prontamente ed eticamente le questioni più urgenti. (N.B. – la fine di questo documento andrà in una direzione che può essere sorprendente ma è di fondamentale importanza che noi umani prima ci mettiamo al lavoro). Per la mia esperienza, come quella di altri all’interno delle gerarchie societarie, sembra evidente che all’interno di ogni società, ente, compagnia od organizzazione no-profit ci sono persone che sono collegate e/o sono iscritte a vari gruppi affini, sindacati, organizzazioni professionali accreditate e anche coinvolti con i politici locali o le organizzazioni di comunità quali le locali Camere di Commercio.  Coloro devono essere rimossi immediatamente così che più gente possibile possa essere riunita per affrontare rapidamente le richieste immediate.
Questo diventerà necessario perché il sistema finanziario/bancario sarà fuori uso per un po’ di tempo. Per maggiori dettagli, per favore leggete le Istruzioni per i Dirigenti di Comunità (it.communityleadersbrief.org) che è stato preparato in previsione di quello che è stato chiamato da membri dei Servizi “L’Evento”, dato l’impatto a lungo termine che esso avrà sul pianeta. Per favore leggete per intero le Istruzioni per i Dirigenti di Comunità prima di fare altro perché il documento riassume quello che serve ai dirigenti di comunità mentre il sistema finanziario/bancario viene interrotto per essere finalmente riavviato.
Come potete immaginare dopo aver letto le Istruzioni per i Dirigenti di Comunità, quello a cui state assistendo nei notiziari (probabilmente per la prima volta) avrà conseguenze permanenti sul futuro della società. E’ previsto che questi cambiamenti daranno enormi miglioramenti sulla qualità di vita globale per tutti gli umani poiché verranno stanziate risorse nella creazione e nel mantenimento di infrastrutture e istituzioni che finalmente elimineranno la povertà, le guerre e la distruzione dell’ambiente. Ancora più sbalorditivo sarà il grande numero di rivelazioni e scoperte che cambieranno per sempre il modo in cui consideriamo l’attendibilità dei governanti verso la cittadinanza.
Ma prima che arriviamo a quella “Terra Promessa” del futuro, dobiamo passare attraverso il presente. Il resto di questo documento si concentrerà su strumenti a breve termine che possono essere utilizzati per alleviare ogni dolore, sofferenza e disagio in generale causato da un tale massiccio reset delle istituzioni governative e finanziarie.
Al fine di illustrare il compito imminente, ho incluso qui un diagramma della Gerarchia dei Bisogni di Maslow:
Maslow's Hierarchy
Ciò che sto chiedendo a ogni singola persona è di fare un auto-inventario su che cosa ritengono necessario che rimanga vivo e attivo in un periodo in cui l’andamento del commercio che consideriamo garantito, semplicemente non funziona. Mentre tutte le aree del diagramma piramidale qui sopra entreranno in gioco prima o poi,la base rappresenta quelle cose che sono le più importanti per tutti. A prescindere dai disagi coinvolti, abbiamo bisogno di mantenere delle cose attive. Il denaro non mantiene insieme la società – le persone sì.  Finché lavoriamo insieme in modo organizzato, l’ingegnosità e la creatività innate nella nostra specie ci permetterà di immaginare soluzioni. Niente è irrisolvibile fino a quando c’è collaborazione etica e rispettosa tra coloro che prendono le decisioni chiave.

Per finire, ecco una cronologia di come mi aspetto che vadano le cose nei primi giorni dopo che il sistema finanziario è interrotto e cominciano gli arresti:

EVENTO (0-3 ore dall’inizio); da notare che la mia proiezione prevede l'”inizio” tra le 7 e le 9 di mattina (Eastern Standard Time) perché la grande maggioranza degli arresti all’interno degli Stati Uniti avrà luogo nelle città di New York e Washington. Prevedo che altri centri di maggiore attività saranno Londra, Roma, Parigi, Bruxelles e Zurigo – ma questa è solo una mia stima ragionata.

Le persone si accorgeranno che sta accadendo qualcosa di grosso quando avverrano gli arresti più importanti e l’interruzione del sistema bancario verrà annunciata attraverso i notiziari – poi guarderanno fuori dalle finestre e avranno la conferma semplicemente guardandosi intorno. In quel momento, chiunque sia già a conoscenza dell’EVENTO dovrebbe raggiungere direttori o dirigenti cittadini e accertare che essi abbiano una ferma capacità operativa riguardo a ciò che sta succedendo. Chiedano di incontrarsi con vari dirigenti di organizzazioni e/o dirigenti  cittadini per spiegare la situazione nel modo più chiaro possibile; utilizzino la tecnologia nel modo migliore per tenere conferenze audio o video conferenze in cui possono spiegare che cosa sta succedendo e che cosa è maggiormente necessario nell’immediato.

Includano il più possibile copie elettroniche o cartacee delle Istruzioni per i Dirigenti di Comunità e di questo documento.  Poiché non siamo sicuri di quali dei siti internet “Prepare For Change” sarà in funzione data la gran quantità di accessi iniziali, si raccomanda di scaricarne copie sui propri computer o telefoni e di diffondere più rapidamente e ampiamente possibile queste versioni scaricate. NON VI PREOCCUPATE del copyright o della proprietà intellettuale; questi documenti sono concepiti per essere di dominio pubblico, che siano liberamente accessibili a tutti. Più gente è consapevole di ciò che sta succedendo e di ciò che è urgentemente necessario e più facile sarà creare unità operative a livello locale che si occupino di necessità specifiche di ampie aree geografiche.

Per dare una idea di quello che farò personalmente, ho elaborato il lavoro preparatorio attraverso una serie di dichiarazioni e comunicazioni segrete con amici, parenti e colleghi, a cominciare dal lontano 2012. Nonostante il fatto che il 99% di questi incontri finivano con qualcuno che mi chiedeva se fossi sano di mente, tutti questi erano intenzionalmente progettati ed eseguiti in modo tale che io posso dire velocemente e facilmente alle persone quando le cose hanno davvero avuto inizio:

“Ehi, ti ricordi quando ti ho chiesto che cosa pensi che accadrebbe durante un ipotetico così e così? Beh, accendi il notiziario – non è più ipotetico. Qui ci sono dei documenti che vorrei tu spedissi a tutti quelli che conosci. Concentrati prima su quelli che sono in posizione di dirigenza o che sono ‘parlatori’. Chiunque conosci che sia un venditore di pettegolezzi può diventare una enorme risorsa di questi tempi, perché essi possono diffondere le notizie molto rapidamente a tonnellate di persone.  Trova persone che utilizzano sms, Facebook, Twitter, email – ogni mezzo possibile per diffondere il messaggio. Guardare semplicemente i notiziari non farà capire alle persone che questo è reale; avere da amici, parenti e colleghi documenti che sono stati creati prima di questo EVENTO farà capire alla gente che QUESTO E’ DAVVERO REALE E STA CREANDO LA STORIA. Per favore, aiuta più che puoi”.

Una volta che ho ottenuto che qualcuno dei miei amici e parenti comincino i loro elenchi di contatti/chiamate, la mia concentrazione si sposterà sui miei imprenditori e la vasta rete di persone all’interno della mia industria.

Per cominciare, pianifico di avere una conference call (che potrebbe durare all’incirca 20-30 minuti) con i miei dirigenti locali. Una volta che li ho informati sugli sviluppi, chiederei di parlare all’Amministratore Delegato/Direttore Finanziario/Direttore Operativoe ai loro diretti corrispondenti – questo sarà fatto attraverso una conference call poiché la direzione della mia azienda si trova in una altra sede. La mia speranza è che tutto questo possa avvenire senza resistenze; sono preoccupato del fatto che potrei aver bisogno di ricorrere all’Esercito Positivo (per esempio, i CAPPELLI BIANCHI). Tenendo conto di chi verrà arrestato, più in alto sarà sulla scala delle società più sarà probabile che queste persone in effetti ‘conoscano’ alcuni di quelli che saranno arrestati. Rimanere calmi e rassicuranti  – se qualcuno è arrabbiato o agitato, fare appello alla loro coscienza ed etica più alta. Perfino se qualcuno ha commesso di fatto crimini da colletti bianchi (impigati), questa diventa una opportunità per la completa redenzione per tutti coloro che vogliono aiutare nel miglior modo possibile.

  1. Voglio rendere evidente la gravità della situazione e sottolineare che questo è in momento in cui i profitti non possono più avere la precedenza. I miei imprenditori (come fanno anche molti assicuratori) amano promuovere se stessi come una forza filantropica, allora voglio dire che questo è il momento di confermare le loro P.R. (Pubbliche Relazioni) con le azioni.
  2. Incoraggiare una breve (15-30 minuti) discussione di gruppo sui prossimi passi da compiere. Le mie raccomandazioni:

    1. Parlare a tutti gli impiegati della organizzazione. Essere coerenti con le Istruzioni per i Dirigenti di Comunità, ma aggiungere anche azioni specifiche che le persone possono fare – contattare persone del consiglio comunale, utilizzare la rete della locale Camera di Commercio, utilizzare la rete di amici e parenti per identificare una persona nelle forze dell’ordine o nelle utenze pubbliche.
    2. Sviluppare dichiarazioni pubbliche da fare da parte di Direttori e/o Dirigenti cittadini. Queste dichiarazioni devono essere esplicite e chiare sul fatto che ci sarà piena collaborazione con ogni indagine su frodi e violazioni, ma anche sul fatto che queste aziende devono in questo momento servire il pubblico interesse. Ciò significa che tutti gli impiegati nei dipartimenti in cui le azioni possono essere sospese non perdono il loro lavoro, ma verranno anzi ricompensati per il lavoro di volontariato in aree critiche (ad es. i lavoratori/volontari che tengono banchi di cibo e acqua, che organizzano incontri di discussione dove le forze dell’ordine e/o altri esperti possano parlare, formare gruppi di sorveglianza tra vicini, sviluppare piani per la continuità del commercio necessario basato sui bisogni locali). 
    3. Richiamare in servizio impiegati che avevano recentemente perso il loro lavoro e farli unire alla forza lavoro nei vari progetti umanitari. (N.B. – Questo è particolarmente vero per qualunque ex-impiegato che abbia esperienza o relazioni con attività no-profit quali scaffali di alimenti, servizi di distribuzione dei pasti, oppure esperienza passata nell’esercito, forze dell’ordine, pronto soccorso e ambulanze o forze di pace. Questi impiegati saranno la risorsa più preziosa nella vostra azienda perché possono immediatamente cominciare a creare una rete di intervento per i problemi più urgenti della comunità).
    4. Per quello che riguarda il mio settore, io incoraggerò la mia e altre ditte a sviluppare strumenti specifici per gli assicuratori perché possano essere in grado di compensare in qualche modo la perdita di liquidità dovuta alla sospensione dell’attività bancaria (vedi fine del documento).   
    5. Stabilire il modo migliore per raggiungere altre persone all’interno del settore assicurativo così che le azioni intraprese dai miei imprenditori possano servire da modello per le altre compagnie. Questo può davvero accadere in ogni compagnia od organizzazione – è l’inizio della più grande organizzazione popolare di volontari della storia. Tutti possono aiutare, se decidono di farlo e sono disposti a lavorare in modo organizzato con grandi gruppi di persone. 

Dopo aver raggiunto i dirigenti, la mia speranza sarebbe quella di iniziare a parlare agli impiegati attraverso video conferenze all’interno della compagnia. Non sono sicuro che essi possano essere raggiunti tutti in una volta, ma suppongo che la maggior parte possa essere raggiunta entro 2 ore anche se dovremo suddividerle in 4 segmenti di mezz’ora. Questo può essere fatto per ogni società che abbia sedi principali in diverse città/stati/nazioni. Questo è un modo ideale per iniziare a raggiungere i dirigenti di comunità nel governo, nelle forze dell’ordine e nelle strutture chiave quale il mantenimento in funzione dei servizi pubblici. 

Durante questi incontri approfondirò quello che so – ancora più importante quello che NON SO – e quali passi le persone possono fare collettivasmente per fare sì che questo periodo non diventi una completa interruzione societaria (per es. contattando altri dirigenti – fornendo le Istruzioni per Dirigenti di Comunità attraverso le email della compagnia). Fare appello alle aspirazioni delle persone – che questa non deve in nessun modo essere la fine del mondo. Piuttosto, mettete in risalto il fatto che questi sono i primi passi verso un mondo radicalmente più pacifico e che stiamo ‘crescendo’ e diventando più maturi come specie.  Ciò include il rendere le persone responsabili verso gli errori – poiché nessuno è al di sopra della legge. SOPRATTUTTO, NON DESCRIVETEVI COME UN ESPERTO IN TUTTO! Se non conoscete qualcosa basandovi sulla pratica, siate chiari sul fatto che ne siete ‘a conoscenza’ ma non che ‘siete un esperto addestrato e riconosciuto’. Nessuna singola persona può o potrebbe tentare di spacciarsi per un messia o un ‘tuttologo’ come Doris Kearns Goodwin (se state leggendo questo scritto, riferirsi a Doris Kearns Goodwin sembrerebbe uno scherzo in un documento serio!). I progetti funzioneranno meglio se i gruppi di persone collaboreranno insieme, piuttosto del ‘farlo da soli’. 

EVENTO (da 3 a 24 ore)

Passare il resto di quel primo giorno del reset chiamando le persone per coordinarle; verranno stabilite delle linee guida – all’inizio le migliori persone da contattare saranno amici/parenti che sono nei mezzi di comunicazione, nelle forze dell’ordine, nei lavori pubblici, nell’amministrazione della città/regione/stato e che possono diffondere velocemente questa informazione ad altri. Vogliamo che le cose si diffondano più rapidamente possibile – i ‘nodi chiave’ per la trasmissione delle informazioni saranno di fondamentale importanza.

L’idea di base non è di rimanere seduti a discutere la ‘continuità del business’ per la vostra compagnia. Gli obiettivi dovrebbero essere piuttosto quelli di stabilire che:

1) La vostra compagnia vuole diventare parte della soluzione invece di diventare parte del problema

2) I dirigenti della nostra industria sono abbastanza intelligenti da riconoscere quando le considerazioni finanziarie sono meno importanti del garantire la sicurezza e la tranquillità delle persone e che i servizi critici quali le cure di emergenza, cibo nutriente, cibo pulito, elettricità, canali di comunicazione, forze dell’ordine, vigili del fuoco, ecc. continuino a funzionare per tutti.

Ogni industria dovrebbe quindi fare in primo luogo tutto quello che può per ‘tenere le luci accese’ e preoccuparsi delle ripercussioni finanziarie una volta che pace e calma siano state raggiunte. Mentre spero che i miei responsabili possano essere considerati quali modelli di organizzazione per la loro prova di assistenza, l’idea è che ogni organizzazione di persone può aiutare. Questo dovrebbe incoraggiare altre compagnie e organizzazioni a seguire in massa e costruire un rapido consenso dei dirigenti comunitari e di affari nell’aiurate gli sforzi umanitari.

Questo passaggio può prendere gran parte della sera e della notte perché dalla mattina successiva ci sarà bisogno di fare annunci pubblici sui tempi di alcuni impegni umanitari. Sarà essenziale stabilire che cosa deve funzionare – ospedali e cliniche, elettricità, acqua e fognature, raccolta della spazzatura, televisione, internet, telefoni – e intraprendere passi decisivi attraverso sia annunci che azioni concrete che la società non può permettersi di far crollare. Questo secondo giorno sarà il più critico, quindi chiunque possa aiutare in questa prova dovrebbe essere preparato a lavorare anche durante la notte. Se riusciamo a mantenere calme e impegnate le masse mentalmente ed emotivamente, potremmo essere avvantaggiati con il resto dei passaggi.

EVENTO (da 24 a 72 ore)

Una volta che una comunità, città, stato, giurisdizione abbia stabilito chiaramente quali passi saranno intrapresi per mantenere i servizi fondamentali, toccherà poi al cordinamento delle azioni. Questi due giorni richiederanno la più vasta mobilitazione di volontari mai messa insieme a livello globale. Ci sarà un gran bisogno di persone che aiutino i vicini di casa, gli amici e la famiglia, ma andranno fatti degli sforzi per raggiungere le zone più povere e anche localizzare e assistere anziani e disabili.

In questo passaggio possiamo sperare di iniziare il ‘Piano Marshall per i Quartieri Poveri’. Invece di permettere che le interruzioni dei servizi trasformino queste aeree in potenziali punti di esplosione (come successe a Ferguson nel Missouri), possiamo invece compiere una azione coordinata per distribuire beni essenziali e informazione. Se questo viene fatto subito in diverse zone – e con un gran numero di volontari e militari coraggiosi – si può far capire direttamente alla gente che questo non è “Incontrare il nuovo capo, uguale al vecchio capo”.

Oltre a queste azioni, ci sarà bisogno di iniziare a parlare dei progetti che riguardano il rinnovo urbano:

  • “La struttura ha bisogno di essere riparata?”
  • “Ci sono consumatori di eroina o di altre droghe (metanfetamina) che hanno bisogno di aiuto?”
  • “Ci sono problemi con la criminalità violenta e quali risorse sono necessarie per affrontarla in modo permanente e tranquillo?”
  • “Esiste uno spazio dove può essere costruito un impianto di produzione per lavoro locale (per es. Apparecchiature per Energia Gratuita)?”

Speriamo che questo pianti i semi per una nuova era di cooperazione. Nel mio paese negli U.S.A., ho visto spesso l’egoismo riconfezionato come ‘marcato individualismo’. Questa mentalità non ci aiuterà ad andare avanti. Mentre verranno riconfermati i diritti individuali, l’unico modo che abbiamo per aggiustare le nostre società e il pianeta è la cooperazione pacifica – quello che abbiamo di fronte è troppo grande per essere affrontato da piccoli gruppi. Quelle di cui abbiamo bisogno sono grandi idee che aiutino centinaia o migliaia di persone. Attenetevi sempre ai principi: “Chi ha bisogno di aiuto più urgente?”, “Quali risorse abbiamo e dobbiamo indirizzare a certi problemi?”

CAPACITA’ DI RISOLVERE PROBLEMI DI PORTATA MAI AFFRONTATA PRIMA

Il testo precedente è un riassunto di alto livello, ma il successo nella realizzazione richiederà grande attenzione ai dettagli. Dal momento che ciò varierà da una parte all’altra del mondo, il più importante passo iniziale è semplicemente quello di raggiungere rapidamente i direttori di società e i dirigenti cittadini delle comunità in tutto il globo. Questi incontri iniziali dovranno essere brevi e di alto livello; diremo alle persone che questo è l’inizio di una revisione molto necessaria dei nostri sistemi bancari e politici, ma che abbiamo bisogno della collaborazione di chiunque possibile per ridurre al minimo gli effetti contrari. Siate pronti a fornire una copia delle Istruzioni per Dirigenti di Comunità insieme ad altri consigli su chi contattare e quali passi seguire.

Per ottenere la massima efficacia, attenetevi a un messaggio semplice e coerente. Concentratevi prima sulle persone che sapete disposte ad ascoltarvi. Dopo di ciò sarà necessario spostarvi verso altre organizzazioni, ma questa è la ragione primaria del concentrarvi su quelle più vicine nei vostri paraggi – tutti conoscono qualcuno che vive lontano.
L’idea è quella di chiedere aiuto e ottenerlo quando si sparge la notizia. Più gente diffonde le Istruzioni per i Dirigenti di Comunità, questo documento e altri documenti chiave di informazione e più rapidamente si formeranno alleanze in varie giurisdizioni per affrontare le questioni immediate.

Quando questa iniziale esplosione di attività per ‘spargere la notizia’ è avvenuta durante il Giorno 1, create poi gruppi di lavoro organizzati che coordinerete con i militari per sviluppare piani fattibili. Una volta stabiliti questi, l’obiettivo può spostarsi sui dettagli ed eventualmente su soluzioni sia a breve che a lungo termine. Qui ci sono alcune idee che possono essere messe rapidamente in pratica in quasi tutte le comunità nei primi giorni dopo l’EVENTO:

  • “Incontri di Accoglienza” nei quali la gente può riunirsi e incontrare rappresentanti dell’esercito, delle forze dell’ordine, del governo locale, ecc. che vengono a parlare e discutere le necessità locali più urgenti ma anche dove ognuno porta qualcosa da mangiare tutti insieme. Un modello che può essere facilmente adottato in tutto il paese potrebbe essere quello che negli Stati Uniti è il National Night Out (http://natw.org, Notte Fuori Nazionale), in cui le strade vengono chiuse (meteo permettendo) e la gente può stare insieme e parlare con i vicini di quello che succede. Questi incontri possono servire benissimo quali necessarie ‘valvole di sfogo’. Molte delle varie scoperte e rivelazioni possono risultare davvero spaventose per le persone; ho sentito parlare di prove video non adatte ai minori e che potranno probabilmente causare nausea e vomito. Questi non verranno mostrati pubblicamente prima degli arresti, quindi io stesso non so bene di che cosa si tratti. Ma ho letto abbastanza per capire che cosa vedrò… ci sarà molto bisogno di abbracci e consolazione da parte di amici e parenti. Sarà davvero brutto – e la gente coinvolta sarà shockata.
  • Fare pasti in comunità – pensate alla storia della ‘Zuppa di Pietra’ che si racconta ai bambini. Nessuno era in grado di fare una zuppa saporita da solo, ma quando tutti hanno portato un ingrediente chiave, tutti hanno avuto un buon pasto caldo per la notte alla fine della storia. Anche se questo non fosse possibile tutti i giorni, può diventare un modo per avere un pasto sostanzioso e stare in compagnia per una notte di chiacchiere. Questi incontri possono anche funzionare da sessioni di ‘terapia di gruppo, così tutti possono discutere e venire a conoscenza di quello che succede globalmente.
  • Siate più creativi possibile nel trovare il modo di far rimanere i commercianti con le ‘serrande aperte’ e in funzione le catene di rifornimenti (per es. produttori/fabbricanti, grossisti e dettaglianti). Anche se si interromperanno le possibilità di transazioni elettroniche, ci sono altri metodi da utilizzare per mantenere attivo il commercio:
    • Controllare e prevenire in ogni modo il rialzo ingiustificato dei prezzi. Come esempio, negli Stati Uniti, la sera dell’11 settembre (2001) il prezzo della benzina in alcuni luoghi salì da circa 1 dollaro a 6 dollari. Si creò un enorme panico e le automobili si misero in fila per chilometri. Questo deve essere rapidamente riferito e perseguito per evitare una reazione a catena di ‘caccia al guadagno’ che porti a un crollo totale del commercio. I prezzi dovrebbero rimanere il più possibile ‘bloccati’, specialmente quelli dei beni più necessari alle persone.
    • Limitare l’accaparramento dei beni essenziali restringendo la quantità che può essere acquistata in una volta. Questa non è una situazione in cui queste merci non saranno più disponibili… è solo una interruzione temporanea di rifornimenti che finirà entro un mese.
    • Accettare assegni, contanti, oro e argento come denaro per acquistare prodotti quando carte di credito e sportelli bancomat non funzioneranno.
    • Ogni locale camera di commercio può lavorare con i dirigenti di comunità in una data giurisdizione per rendere valida una ‘Cartamoneta Provvisoria’ che possa essere utilizzata quale forma di credito durante il blocco finanziario (vedi riferimenti su: http://en.wikipedia.org/wiki/Scrip). Fintanto che sia accettata dalla grande maggioranza dei commercianti, il commercio dei beni può essere mantenuto. Questo metodo può anche essere esteso a commercianti le cui merci debbano essere spedite e poi distribuite.

La mia impressione è che esistano fondi tali da poter concedere a ogni persona un credito fino a 1000 dollari (o 1000 euro) come mezzo per fare le provviste. Questo potrebbe significare che a ogni comunità si dovrebbero elargire fondi per 1000 dollari (o euro) a persona per coprire ogni Cartamoneta Provvisoria locale. Questo potrebbe facilmente ricreare la fiducia generale così che i commercianti possano sentirsi sicuri che riceveranno un valido rimborso per ogni bene o servizio che forniscono.

    • Per concludere, ogni attività che rimane aperta dovrebbe conservare ricevute o altra documentazione che gli permetta di recuperare il mancato incasso. Dato che questo reset è necessario a causa delle azioni criminali di un piccolo ma astronomicamente benestante gruppo di individui nel pianeta, c’è una altissima probabilità che ogni mancato incasso possa essere risarcito utilizzando il sistema assicurativo legale. La ricchezza di quegli individui verrà confiscata e utilizzata per risarcire i danni a chi li ha subiti. Tuttavia, data la enorme portata delle indagini e delle verifiche dei conti che seguiranno, questo può non succedere da un giorno all’altro. In questo senso, ogni commerciante dovrà valutare i pro e i contro dello ‘stare aperti’. Ma se volete rimanere aperti quale servizio alla vostra comunità, sarà meglio annunciarlo per poter vendere.
  • Nel caso che una quantità essenziale di commercio non possa essere mantenuta attiva, qui ci sono diverse alternative possibili per far arrivare i rifornimenti dove sono maggiormente richiesti.
    • Punti di scambio locali possono essere creati per barattare e scambiare beni e servizi. Questo sarà necessario per la possibile interruzione nei riferimenti. La grande maggioranza delle persone non avrà le provviste necessarie per reggere diverse settimane senza comprare cibo e articoli per l’igiene personale. Inoltre, è probabile che chi ha fatto provviste abbia però dimenticato di prendere qualcosa. Questi incontri di scambio possono essere utilizzati per scambiare beni importanti e anche servizi; nel caso che qualcuno abbia bisogno di aiuto per un progetto, qualcun altro può forse offrire un servizio quale spalare la neve, lavorare in giardino, ecc. in cambio di cibo o carta igienica.
    • Utilizzare le reti di distribuzione alimentare esistenti quali centri di distribuzione primaria dei rifornimenti. Non si può sapere esattamente quante scorte sono state tenute da parte per questa enorme operazione. La mia impressione è che ce ne sono molte, ma ci sarà bisogno di trasferirle rapidamente ed efficacemente dagli attuali depositi segreti a vari siti di distribuzione all’interno di ogni nazione. Ripeto, mentre mi sto concentrando sulla mia conoscenza degli Stati Uniti, questo potrebbe essere applicabile ovunque – là bisogna trovare luoghi dove le persone possono con sicurezza trovare le cose essenziali.
    • Se siete qualcuno che può essere definito come ‘accaparratore’, probabilmente avete scorte per diversi mesi o anni. Ho per voi una buona notizia e una cattiva notizia. La cattiva notizia – le cose non sono finite male come avete predicato da una vita. La buona notizia, potete diventare un eroe nella vostra comunità se siete disposti a condividere con il prossimo.

Questo fatto è valido anche per l’essere disposti a insegnare alle persone utili metodi di sopravvivenza quali accendere fuochi, riconoscere e raccogliere cibi nutrienti non convenzionali, la preparazione di questi cibi e anche come organizzare ‘forze di polizia cittadina’ tra i vicini, per assistere le forze dell’ordine locali nel mantenere la civiltà.

    • Infine, se avete un oggetto o un bene di cui siete sicuri di non avere bisogno, siate disposti a darlo semplicemente a qualcuno che ne ha davvero bisogno. Questo può comprendere anche il semplice passare il tempo con le persone – forse un adulto può offrirsi come babysitter così che altri adulti possano lavorare a importanti progetti umanitari. Quasi ogni progetto sarà alla fine sostituibile e il tempo libero sarà di nuovo davvero disponibile quando le tecnologie verrano utilizzate non solo per aumentare la forza lavoro, ma  ridurre le ore che ogni individuo ha biosgno di lavorare. Per concludere, le risorse più importanti che abbiamo come persone siamo noi tutti. Dobbiamo trattarci l’un l’altro con civiltà e rispetto, imparare nuovi modi per andare semplicemente d’accordo e avere una società che funzioni.

ALLA LUCE DELLE RIVELAZIONI – UN APPELLO PER LA CIVILTA’, LA PAZIENZA E LA COMPRENSIONE

Ognuno di voi che legge questo per la prima volta in questo giorno particolare avrà probabilmente la testa che gli gira come se il tappeto gli sia stato sfilato da sotto i piedi.

Una volta che vi siate ripresi e abbiate compreso pienamente quello che sta accadendo – e quello che è accaduto in segreto nel passato – sarete probabilmente sopraffatti da un senso di pena. Il vostro senso della realtà crollerà su stesso dal momento che tutto quello che avete creduto vero sarà distrutto per sempre. So questo perché mi è accaduto in diversi stadi del mio processo di apprendimento. Questo è vero per tutti quelli che ho incontrato – tutti quei colleghi che non ho mai incontrato di persona ma che hanno capito per sempre come la penso e che cosa sento riguardo al pianeta sul quale vivo attualmente.

Una volta che tutto fa ‘click’, ci srà un momento in cui sentirete una emozione più intensa che mai: RABBIA.

Quando questa vi colpisce – e lo farà – fermatevi e prendete un respiro profondo. Questo è il momento in cui ogni persona deve scegliere come incanalare e concentrare quella energia. Esploderete in uno scatto d’ira come un bambino arrabbiato? Vi accascerete al suolo inzuppato dalle vostre lacrime? O rimarrete solo seduto – scioccato e incapace di muovervi?

La mia raccomandazione per quel primo momento è di lasciare che l’ondata di emozione vi passi sopra, ma di non fare niente finché non si calma. Non urlate, non gridate – non dite niente. Solo provatela e lasciatela scorrere. Quando riuscirete a calmarvi, sarà allora che il lavoro vero comincerà.

Può non succedere oggi, la mia ipotesi è che colpirà tutti nelle prossime settimane, in modo diverso data la quasi infinita varietà di personalità che abbiamo noi umani. Ma quando l’onda ti colpirà di nuovo, questa volta lascia le tue emozioni scorrere liberamente. Se senti il bisogno di stare con lo sguardo fisso nel vuoto, se senti il bisogno di stare solo, se hai bisogno di piangere, sentiti libero di farlo. Se hai bisogno di un abbraccio, chiedi un abbraccio – anche se l’unica persona che hai vicino è un perfetto sconosciuto. Siamo tutti fratelli e sorelle in questa strana malridotta realtà, e dobbiamo unirci come una famiglia per guarire.

Parte del processo di guarigione verrà dalle innumerevoli verità trasmesse pubblicamente in televisione e da discorsi di riconciliazione.  Non c’è davvero altro modo, perché tutti i dettagli indecenti non possono e non devono più essere nascosti. I mezzi di comunicazione sono stati controllati per così tanto tempo che sarà difficile credere alla verità quando la vedrete, ma invece di giudicare tutti i mass media come un nemico, guardateli come uno strumento che alla lunga permette alla   verità di venire alla luce. Questa è la nostra terapia di gruppo come pianeta – questo sarà il nostro modo di guarire.

Mano a mano che le cose ‘estremamente malvagie’ vengono mostrate e provate come reali più e più volte, ci sarà una ondata crescente di richiesta di giustizia e punizione. Ci sarà un desiderio di pubbliche esecuzioni dei criminali peggiori. La mia speranza sincera è che la popolazione eserciterà collettivamente la prudenza e procederà con calma su certe faccende. Per gli iniziatori, io credo che una moratoria globale debba essere messa in atto sulle esecuzioni programmate in tutte le nazioni. Davvero non possiamo fermare le morti violente in questo pianeta almeno per qualche giorno o settimana?

Fate in modo che si fermi per un po’. Credo onestamente che certe persone che vengono ritenute ‘colpevoli’ e sono state giudicate meritevoli di pena capitale possano finire per essere testimoni chiave dei crimini contro l’umanità che verranno alla luce. Può anche essere probabile che alcuni siano davvero innocenti o che almeno non in possesso delle proprie facoltà mentali quando commisero i loro atroci crimini. Guardate, il pulsante della proverbiale sedia elettrica può essere spinto in qualsiasi momento – ma al nostro attuale livello di tecnologia noi non possiamo annullare l’esecuzione di una persona accusata ingiustamente.

Dobbiamo esercitare la pazienza e non dare giudizi precipitosi. Ricordo distintamente le richieste appassionate di vendetta dopo tutte le morti e il caos dell’11 Settembre. Le persone negli Stati Uniti erano così arrabbiate che volevano bombardare qualcuno – CHIUNQUE – quello stesso giorno! Pensate ora a tutto il dolore e la sofferenza che è stata causata in tutto il mondo – sono stati utili e necessari? Siamo veramente felici e migliori con i risultati? Milioni di morti, intere nazioni private di moderne infrastrutture funzionanti. Centinaia di migliaia di veterani arrabbiati e feriti e dozzine di suicidi tra di loro dovuti all’odio per se stessi, alla povertà e all’essere invalidi per sempre. Bilioni spesi, sprecati, rubati – o come altro volete definirli. Tutto questo fatto a causa di bugie, bugie e ancora bugie.

Niente di tutto quello che è potuto succedere è stato prendere tutti insieme un ‘respiro profondo’ e una seria determinazione a guardare davvero alle evidenze per capire che cosa era realmente accaduto come anche chi aveva il movente e i mezzi per portare a termine l’intera operazione. Eravamo impazziti, e questo ha quasi portato il mondo intero sull’orlo della Terza Guerra Mondiale. Non ripetiamo lo stesso errore. Concediamo a tutti coloro che si offrono come testimoni e informatori una occasione per testimoniare e condividere le loro storie. Nella misura in cui le prove che erano state soppresse vengono alla luce, quelle prove devono essere considerate e soppesate secondo altre prove e testimonianze.  Le persone spunteranno fuori dall’ombra per mesi – finalmente senza temere di raccontare le proprie storie appena non saranno più preoccupati di essere uccisi per quello che sanno.

Queste voci dovranno essere ascoltate prima che noi possiamo essere veramente sicuri di aver capito che cosa è successo e chi è in fin dei conti responsabile. Perfino coloro che hanno decenni di esperienza investigativa su questi crimini saranno sorpresi in diverse occasioni – questo è inevitabile quale parte del processo di scoprire la verità. Non vogliamo ricorrere alla isteria pubblica della Rivoluzione Francese nella quale ogni nobiluomo e nobildonna furono considerati colpevoli solo per la loro posizione nella società. Cerchiamo di capire se alcuni dei bravi ragazzi (e delle brave ragazze) stavano davvero lavorando segretamente con i cattivi. Per quelli che sono coinvolti nel mondo equivoco delle ‘Missioni Segrete’, è difficile uscirne fuori completamente puliti, e può andare a finire che alcuni inizialmente considerati ‘colpevoli’ finiscano guardati come eroi perché hanno impedito una imminente guerra nucleare che avrebbe causato la nostra definitiva estinzione.

Sulla stessa scia, chiedo a tutti di estendere lo stesso grado di pazienza, comprensione e perdono a familiari, amici, colleghi, separati e divorziati, rivali politici e infine perfino ai completi sconosciuti. Tutti sul pianeta siamo stati vittime di pressioni e condizionamenti che ci hanno portati a colpire gli altri – talvolta è stato fatto consapevolmente, ma molto di questo è stato però ‘programmato’ dentro di noi. Dobbiamo guardare gli altri in modo diverso – non come razze o sessi separati, ma come esseri umani simili. Siamo riflessi gli uni degli altri. Se qualcuno ci ha ferito in passato, chiediamogli perché hanno scelto di offenderci a parole o di fare quella orribile azione.

Non sto parlando di cose vergognose quali stupri od omicidi a sangue freddo, anche se la nostra comprensione di certe cose diventerà molto più sfumata negli anni a venire. Ma in questo momento mi sto riferendo a esempi più vicini quali quello di un genitore stressato che esplode violentemente verso il figlio per una multa per eccesso di velocità, o quello di un dirigente che ha così paura di perdere il lavoro da incolpare falsamente di un grosso errore uno dei suoi impiegati per poi giustificarne il licenziamento. Molti di noi non sono ‘angeli’, e molti di noi hanno fatto cose crudeli verso gli altri semplicemente per il bisogno di mantenere il proprio stile di vita. La paura di perdere ciò che abbiamo può portare quasi ogni individuo a fare cose deprecabili, ed è rara la persona che può guardarsi allo specchio e affermare che non hanno mai fatto cose simili. In conclusione, dobbiamo fare un passo indietro e tentare di capirci a vicenda riguardo a queste azioni così egoistiche; potremmo scoprire che siamo molto più in grado di perdonare di quanto avremmo mai pensato.

Per fare un esempio crudo, perfino i killer della mafia hanno talvolta compiuto i crimini più atroci per evitare che i loro cari venissero torturati o uccisi. Sono entrati in quel particolare genere di lavoro perché lo vedevano come un modo di prendersi cura delle loro famiglie e hanno finito col perdere la loro umanità lungo la strada. Talvolta un misto velenoso di amore e paura può farci compiere azioni orribili verso gli altri. Ciononostante, dopo di oggi non dobbiamo più avere paura. Possiamo essere arrabbiati, ma non dobbiamo più essere spaventati. Possiamo volerci bene gli uni con gli altri ed essere riamati.

In questo senso, è tempo di mettersi al lavoro per aggiustare il pianeta, gente! Facciamolo!

 

Download in PDF: Un-piano-per-mantenere-sicurezza-e-benessere-della-popolazione-durante-il-reset-finanziario.pdf (72 download)

L’articolo originale si può trovare su http://eventreference.org/the-event-plan-to-maintain-the-safety-and-well-being-of-the-populace-during-the-financial-reset/

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: